Quante volte vi sarà capitato di spendere tempo e denaro e di non avere poi i risultati sperati? Scegliere la crema idratante adatta alla propria pelle è semplice, a patto che si seguano alcuni semplici passaggi: individuare il tipo di pelle, analizzare attentamente il prodotto da acquistare, e utilizzarlo nella maniera corretta. Spesso infatti, si rischia di commettere qualche errore basilare che potrebbe rovinare tutto il lavoro fatto durante la nostra routine di bellezza quotidiana.

Non si tratta semplicemente di bellezza ed estetica ma di benessere: trattare infatti la pelle con prodotti sbagliati non significa semplicemente non apparire belle ma mettere a rischio la salute della nostra epidermide.

Ecco allora pochi semplici passaggi da rispettare per scegliere la crema idratante giusta per il nostro viso e avere sempre un aspetto sano e luminoso.

 

Una crema idratante per ogni tipo di pelle

Analizzare attentamente la propria pelle. La prima cosa da fare è capire appunto che tipo di crema idratante faccia al caso nostro: antirughe, per pelle grassa, secca o sensibile, perché ogni pelle ha un’esigenza diversa quindi occorre individuare subito quella giusta per poter compiere azioni mirate e quindi più efficaci.

La prima domanda da porsi allora è: come riconoscere il proprio tipo di pelle?

  • Se non avete imperfezioni, pori dilatati o bollicine di alcun tipo ma un colorito roseo e uniforme, per la vostra skincare potrete utilizzare una generica crema per pelli normali.
  • Se però vedete comparire qualche irritazione, la sentite un po’ ruvida e tesa, il consiglio è di utilizzare una crema idratante per pelli sensibili, facendo particolare attenzione agli ingredienti contenuti.
  • Se la pelle presenta poca produzione di sebo e tende ad avere un colorito spento, utilizzate prodotti adatti ad una pelle secca, facendo particolare attenzione al contorno occhi, che dovrà essere idratato e nutrito con più cura, anche per prevenire la formazione di rughe.
  • Eccesso di sebo, formazione di bollicine, punti neri e brufoli; siamo in presenza sicuramente di una pelle grassa. In questo caso però, non fate l’errore di non utilizzare alcun tipo di crema pensando che la pelle grassa non abbia bisogno di idratazione, al contrario. Anche la pelle grassa ha bisogno di essere idratata e nutrita ma con prodotti specifici.
  • La vostra pelle presenta tutte queste caratteristiche contemporaneamente? Sarà quindi il caso di utilizzare prodotti per pelle mista, dal momento che presenterete probabilmente zone più secche e più grasse come nella zona T.

Un’altra valutazione da fare inoltre è l’età: a vent’anni la pelle avrà bisogno di essere protetta e idratata, a 30 bisognerà iniziare a nutrirla in maniera specifica, a 40 sarà bene introdurre creme a base di acido ialuronico e dopo i 50 di trattamenti anti-age e creme antirughe.

 

Attenzione alle etichette

Appurato che tipo di pelle si ha, si passa quindi alla scelta della crema idratante.

La parola d’ordine è: leggere l’etichetta! Potrà sembrare superfluo ma sull’etichetta della nostra crema deve esserci sempre un buon INCI, ossia International Nomenclature of Cosmetic Ingredients, l’elenco degli ingredienti.

Se non volete rischiare reazioni o irritazioni, il consiglio è di preferire il prodotto che contiene ingredienti naturali e provenienti da agricoltura biologica. Se il vostro obiettivo è quello di avere una pelle naturalmente più sana giorno dopo giorno, meglio allora affidarsi a prodotti con ingredienti di origine naturale e vegetale. I benefici delle piante sono innumerevoli, basta trovare la pianta giusta per la nostra pelle: timo per pelli impure e grasse, argan per pelli secche, la lavanda per lenire e calmare. Ma le proprietà benefiche sono molte di più: studiate bene quindi la vostra pelle, informatevi su quale tipo di pianta faccia al caso vostro e scegliete la crema idratante giusta; il vostro aspetto parlerà per voi!