La lavanda ha tantissime proprietà benefiche, ma soprattutto è un potente antirughe. Se non sapete come ridurre le rughe, affidatevi pure all’olio essenziale di lavanda, troverete un alleato di bellezza fidato e naturale.

Come ridurre le rughe in modo naturale

Segni di stanchezza e di stress possono essere ridotti. Ogni donna inizia a fare i conti con la comparsa delle prime rughe già a 20 anni; è la legge del tempo, con il passare degli anni  diminuisce la produzione di collagene, mentre stress, alimentazione scorretta e poco riposo, contribuiscono a far precipitare la situazione.

In soccorso di tante donne ci sono però degli attivi, come l’olio essenziale di lavanda, dotato di tante virtù. Tra queste quelle lenitive, che lo rendono adatto a tutti i tipi di pelle, anche quelle più sensibili. I prodotti anti-age in particolare, devono poter agire anche nelle zone più delicate del viso come ad esempio degli occhi, per evitare arrossamenti o lacrimazione eccessiva, e delle labbra.

La crema anti-rughe all’olio essenziale di lavanda BIO e Vitamina E antiossidante della linea Garnier Bio è perfetta per tutti i tipi di pelle. La crema anti-rughe assicura già dalle prime applicazioni una pelle uniforme, morbida e vellutata donando un aspetto più giovane.

Per ottenere un risultato completo, il consiglio è quello di utilizzarla miscelata con poche gocce di olio viso illuminante alla lavanda della stessa gamma: la pelle del viso risulterà molto più luminosa e morbida.

Gli attivi contenuti dall’olio essenziale di Lavanda

L’olio essenziale alla lavanda, grazie all’alta concentrazione di attivi come l’eucaliptolo e il linalolo, oppure l’acetato di linalile, dalle proprietà fortemente lenitive e la presenza di canfora e cineolo, , lo rendono particolarmente adatto al trattamento anti-age.

Quando viene aggiunto ad un prodotto come la crema viso, svolge un’azione anti-invecchiamento favorendo la rigenerazione cutanea e donandole più compattezza.

Basti pensare, del resto, che la lavanda sin dall’antichità veniva utilizzata anche per le sue proprietà cicatrizzanti. Ricavato dalla Lavandula angustifolia, pianta originaria dell’Europa sud-occidentale, in particolare della Provenza, l’olio essenziale di lavanda è impiegato da secoli come rimedio per la pelle in caso di ustioni, piaghe, eritemi solari e irritazioni dovute a punture di qualsiasi tipo, anche di meduse o insetti. I Romani ad esempio, erano soliti immergere mazzetti di lavanda nell’acqua delle loro terme per, lenire e cicatrizzare la pelle dei tanti guerrieri che si affidavano alle cure termali dopo le fatiche di una battaglia.

Come ridurre le rughe e quando applicare l’olio essenziale

Se durante il giorno potete fare ricorso ad una crema anti-rughe biologica  a base di lavanda, la sera prima di andare a letto mai dimenticare di massaggiare la pelle del viso con un prodotto specifico.

Dopo aver pulito e rimosso ogni traccia di make-up dal volto, versate un paio di gocce di olio essenziale sulla punta delle dita e massaggiatelo con movimenti circolari verso l’esterno fino a completo assorbimento. Una notte di riposo che comprenda almeno 8 ore di sonno e l’assorbimento dell’olio di lavanda vi faranno risvegliare con un viso più fresco e riposato!