I punti neri sono uno dei nemici giurati della bellezza del viso, tra gli inestetismi più odiati ad ogni età. I comedoni (questo il loro nome scientifico) possono rendere la pelle granulosa, visibilmente impura, e tendono ad apparire sul volto nei momenti meno opportuni.

Tanti (anche troppi!) sono i rimedi che puoi aver sentito o letto come “miracolosi” per liberarti di queste odiate imperfezioni: dai consigli della nonna, in passato considerati portentosi, ai moderni ritrovati che promettono di farli sparire in pochi minuti e una volta per tutte. La verità è che, come per molti altri problemi di skin care, la bacchetta magica non esiste: per contrastare e prevenire i punti neri c’è bisogno di un’azione costante di cura della pelle, di detersione delicata ma quotidiana, oltre che dell’adozione di buone abitudini in tema di alimentazione e idratazione (agisci dall’interno!).

Prima di partire con una selezione dei miti da sfatare, un’indicazione di base: evita di schiacciare i punti neri da sola! Anche se può venirti spontaneo, questa abitudine rischia di irritare la pelle e di rendere l’inestetismo ancora più visibile, o addirittura (se l’intervento è particolarmente invasivo) di lasciare una piccola cicatrice sul tuo viso.