La pelle secca si presenta sottile, poco elastica e fragile; dona purtroppo un colorito spento e poco sano, manifestando allo stesso tempo fenomeni di invecchiamento precoce. Le donne con una pelle secca del viso presentano rughe anche in giovane età rispetto ad esempio a quelle con pelli grasse.

Una pelle del viso secca è dovuta essenzialmente a mancanza di idratazione, ad una carenza di lipidi cutanei che compromette la fondamentale funzione di barriera svolta dall’epidermide nei confronti degli agenti esterni. La secchezza cutanea infatti, è dovuta all’insufficienza di secrezione sebacea che rende la pelle più fragile e sensibile, quindi particolarmente soggetta a rughe e segni dell’invecchiamento.

Pelle secca: cause

Quando lo strato di acqua contenuto nella parte più superficiale dell’epidermide si riduce, a causa essenzialmente della perdita della barriera lipidica superiore, ci si trova di fronte ad una xerosi cutanea complessa, chiamata pelle secca disidratata alipidica. In questo caso la ricerca delle cause è più complessa, perché dipende da diversi fattori, anche indipendenti tra di loro. I lipidi infatti, svolgono un’importante funzione di barriera per l’epidermide, impedendo l’evaporazione di acqua; se questa barriera viene danneggiata, la pelle perde acqua e di conseguenza la sua naturale idratazione, diventando secca. E più la pelle perde il suo grado di umidità e più diventa soggetta ad arrossamenti.

Come si presenta la pelle secca del viso

La pelle secca sul viso si presenta più sottile e ruvida, particolarmente sensibile e screpolata. A questo si associa spesso anche la secchezza delle labbra e la comparsa precoce di rughe intorno agli occhi e alla bocca.

La pelle secca infatti molto spesso è più sensibile delle altre e reagisce facilmente al contatto con prodotti non adeguati. Questo accade perché allergeni, agenti esterni e microorganismi esterni la danneggiano, facendo venire meno la sua funzione di barriera.

La pelle secca e gli agenti esterni

Le cause scatenanti di una pelle secca possono essere tante, dagli agenti esterni a quelli interni e si può essere colpiti da più fattori contemporaneamente.

Tra gli agenti esterni, ci sono:

  • Condizioni climatiche – freddo, caldo e aria troppo secca
  • Cambi di stagione repentini
  • Raggi ultravioletti
  • Lavaggi frequenti, bagni prolungati e troppo caldi
  • Trattamenti inadeguati
  • Farmaci

I fattori interni possono andare da fattori genetici a influssi ormonali, all’età, fino a diete squilibrate.

I principali responsabili della pelle secca

Sempre più spesso i dermatologi sottolineano come un’eccessiva esposizione al sole contribuisca alla secchezza cutanea. Anche la disidratazione ovviamente influisce, per questo per mantenere la pelle in buono stato, è importante bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

È universalmente riconosciuto inoltre, che Il fumo e la nicotina diminuiscono i processi metabolici della pelle, che di conseguenza invecchia più facilmente e prematuramente.

Pelle secca: rimedi e consigli

Per evitare quindi di peggiorare una situazione di secchezza cutanea, questi i consigli indispensabili:

  1. Smettere di fumare – la nicotina danneggia la circolazione sanguigna, mentre il semplice gesto favorisce la comparsa delle rughe del contorno labbra
  2. Bere 2 litri d’acqua – l’idratazione inizia dall’interno, quindi è bene bere tanta acqua durante il giorno
  3. Mangiare sano – un’alimentazione equilibrata e ricca di vitamina A, C ed E aiuta la pelle a mantenere il giusto equilibrio lipidico e la sua naturale idratazione
  4. Evitare il contatto con agenti aggressivi come solventi, agenti chimici e altro; nel caso sia necessario per lavoro, usare sempre i guanti
  5. Utilizzare prodotti specifici – per la detersione e l’idratazione della pelle usare solo prodotti adattai alla tipologia di pelle
  6. Evitare l’aria secca – usare un umidificatore per i caloriferi d’inverno e d’estate non eccedere con l’aria condizionata
  7. Ridurre bagni e docce troppo calde – riducete il tempo per fare bagni e docce e non utilizzate acqua troppo calda
  8. Utilizzare abiti traspiranti – indossate tessuti naturali come cotone e seta.

Pelle secca: Quale alimentazione

Un’alimentazione corretta aiuta a mantenere il giusto equilibrio di lipidi nel corpo e a garantire le vitamine necessarie per il nostro benessere. Via libera allora agli alimenti ricchi di vitamina C come gli agrumi, che stimolano la rigenerazione cellulare, sostengono il sistema immunitario e contrastano i radicali liberi responsabili della formazione di rughe.

Per avere poi il giusto apporto di vitamina A ed E, vanno bene mele, pere, ananas, pesche, cocomero, melone, avocado, lattuga, pomodori e zucchine. Anche carote e patate dolci, ricche di betacarotene, sono un toccasana per la pelle, perché aiutano a contrastare l’azione dei raggi UV. Utile alla rigenerazione della pelle anche la frutta secca, come le mandorle, ricche di vitamina E e le noci, ricche di Omega-3 e potassio.

Per tutte le amanti del cioccolato: uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Nutrition sostiene che il consumo (ovviamente moderato) di cioccolato fondente aiuta a mantenere la pelle idratata e nutrita, dal momento che il cacao sarebbe ricco di antiossidanti e di minerali come il selenio, lo zinco e il potassio.

Quali trattamenti per la pelle secca del viso

Il consiglio di base per un trattamento efficace della pelle secca del viso è quello di utilizzare prodotti indicati a prendersi cura delle pelle secca . La linea Garnier Bio, certificata biologica è ideale per il trattamento della pelle secca,

In particolare reme, e trattamenti selezionati a base ad esempio di olio di Argan, l’oro del deserto, ricco di nutrienti naturali sono particolarmente adatti alle pelli secche. Così come lo sono prodotti di cosmesi a base di lavanda, il cui olio essenziale è universalmente conosciuto per le proprietà rigeneranti.