La pelle disidratata non è semplicemente una pelle secca. Esistono innanzitutto differenze tra pelle secca e disidratata, così come esistono diversi tipi di pelle disidratata. Conoscerli permette di capire meglio quale sia il rimedio migliore per trattare la pelle disidratata.

Come si presenta la pelle disidratata

Una pelle disidratata si presenta spenta, tirata e particolarmente sensibile. La disidratazione cutanea si presenta sotto diverse forme ma soprattutto è un problema che può manifestarsi sia nel caso di pelle secca che grassa. La nostra pelle funge da barriera tra noi e il mondo esterno e l’acqua si trasferisce attraverso gli strati del derma grazie alle cellule lipidiche che frenano l’effetto evaporazione.

Se la barriera lipidica però in qualche modo viene alterata o danneggiata, l’acqua non circola più in maniera naturale ma si perde tramite evaporazione e la pelle si disidrata.

Come funziona l’idroregolazione cutanea

Sappiamo già che la pelle è costituita da acqua per il 70%, di cui la gran parte è localizzato in profondità, nel derma, dove l’acqua è indispensabile come barriera tra l’interno e l’esterno. Il sistema di idratazione viene dato sia dall’acqua statica, fissa nel derma che dall’acqua dinamica, che circola e queste due componenti devono essere sempre in equilibrio.

Per mantenere questo equilibrio le cellule lipidiche giocano un ruolo fondamentale e se vengono a mancare o si deteriorano, favoriscono il passaggio verso l’esterno dell’acqua attraverso un fenomeno che viene chiamato PIE, ossia Perdita Insensibile di Acqua, un’evaporazione permanente e leggera dell’acqua che causa in questo modo una pelle disidratata.

Come riconoscere la pelle disidratata

La pelle disidratata è un’alterazione dello strato superficiale dell’epidermide, quindi è una condizione che può essere temporanea e reversibile se si corre subito ai ripari. Si tratta di una mancanza di acqua che compromette la funzione di barriera della pelle che può essere reintegrata.

La pelle secca al contrario è una condizione permanente usata per definire una pelle che è deficitaria sia di acqua che di lipidi.

La pelle disidratata non ha bisogno quindi di lipidi ma di molecole d’acqua.

Quali le cause della pelle disidratata

Possono disidratarsi sia pelli secche che pelli grasse o miste, perché le cause che scatenano la disidratazione della pelle sono diverse tra loro. Tra le più frequenti si indicano:

  • Cause ambientali – il freddo e il caldo eccessivo causano disidratazione, così come i raggi UV e il vento. Senza dimenticare l’inquinamento.
  • Cause comportamentali – Il fumo e l’alcool causano disidratazione e invecchiamento precoce della pelle.
  • Cause emozionali – stress, ansia e fatica causano alterazioni di ogni tipo, la disidratazione è una di queste.
  • Cause esterne come prodotti cosmetici non delicati sulla pelle

Qualsiasi tipo di pelle dunque può essere interessato da un fenomeno di disidratazione se soggetto a stress o a particolari circostanze ambientali ed esterne.

I rimedi per una pelle del viso disidratata

La cosa più importante è riconoscere i sintomi di una pelle disidratata del viso, la parte più esposta alle intemperie, agli agenti esterni e ambientali. Se sentite la pelle del viso “tirare”, correte subito ai ripari perché probabilmente si sta disidratando.

Una pelle del viso disidratata si presenta ispessita, poco elastica e con il tempo forma anche delle piccole desquamazioni.

Un altro sintomo della pelle disidratata inoltre è dato dalla poca capacità di assorbire sostanze grasse come oli o creme più dense. Soprattutto chi ha una pelle grassa ma disidratata per una delle cause sopra citate, applicando oli o creme inadatte potrebbe alla lunga peggiorare la situazione.

La pelle disidratata del viso infatti non chiede altro che acqua. Parlando quindi di pelle disidratata e rimedi la prima cosa da fare sarà quella di scegliere prodotti specifici che mantengano l’equilibrio idrico dell’epidermide.

  1. Per detergere la pelle disidratata del viso meglio allora affidarsi alla semplice acqua tiepida la mattina o anche all’acqua micellare al fiordaliso di Garnier Bio la sera per rimuovere il trucco. Formulata con acqua di orzo Bio e glicerina vegetale, l’acqua micellare certificata Biologica è dermatologicamente e oftalmologicamente testata.
  2. Anche per la crema, meglio affidarsi ad un prodotto specifico che ripristini la barriera lipidica.
  3. Ma per la pelle disidratata i rimedi passano anche dalla tavola: assumete cibi contenenti vitamina A, B ed E e bevete almeno 2 litri di acqua al giorno.
  4. Evitate i fattori esterni; in casa limitate al massimo l’utilizzo del deumidificatore e di aria condizionata.
  5. Evitate lavaggi con acqua troppo calda o scrub aggressivi.