La zona del contorno occhi è rivestita da uno strato epidermico molto sottile che lascia intravedere le strutture sottostanti: essendo ricchissima di piccoli vasi capillari che possono facilmente rompersi, si può creare un alone nerastro per effetto di piccole gocce ematiche che si accumulano e si ossidano nel sottocute. Vediamo di che tipo possono essere le occhiaie e a cosa sono dovute.

Occhiaie permanenti e occhiaie temporanee

Le occhiaie possono essere permanenti o temporanee a seconda della causa di base.

  • Occhiaie permanenti: le occhiaie sono permanenti quando alla base vi sono motivazioni ereditarie, di struttura o legate all’età.
  • Occhiaie temporanee: in alcuni casi le occhiaie sono un inestetismo assolutamente transitorio scatenato da stanchezza cronica, stress eccessivo o abuso di alcool.

Principali cause delle occhiaie

Alcune cattive abitudini e situazioni parafisiologiche possano accentuare le occhiaie o farle riaffiorare periodicamente:

  1. Forme allergiche: le persone soggette ad allergie legate a pollini, graminacee e polveri frequentemente mostrano la comparsa di occhiaie, aggravate dalla comparsa del prurito e dal conseguente sfregamento degli occhi.
  2. Assottigliamento della pelle: man mano che l’età avanza, l’assottigliamento della pelle del contorno occhi procede inesorabilmente, amplificando l’effetto di visibilità dei vasi sanguigni sottostanti.
  3. Esposizione al sole: poiché la zona perioculare è estremamente delicata, un’esposizione al sole senza un adeguato trattamento protettivo ne accentua l’assottigliamento e quindi la visibilità delle occhiaie.
  4. Insonnia: poche ore di sonno, soprattutto se ripetute nel tempo, comportano un aumento del pallore cutaneo, rendendo i capillari più visibili e le occhiaie più accentuate.
  5. Disidratazione: un’insufficiente idratazione generale si riflette a livello cutaneo, determinando secchezza della pelle con conseguente maggiore visibilità dei capillari perioculari.
  6. Ritenzione idrica: le donne soggette a ritenzione idrica raccolgono una quantità eccessiva di liquidi sotto gli occhi, determinando vasodilatazione capillare e formazione di aloni bluastri.
  7. Forme anemiche: in casi particolari le occhiaie, associate alle borse e al pallore generale, possono rappresentare un campanello d’allarme per forme anemiche o carenze di ferro.