Il sole colpisce tutto l’anno. Una semplice constatazione sulla quale, forse, non si riflette mai abbastanza, ma che è banale nella sua semplicità. Anche se in inverno o in primavera i raggi solari incidono con meno forza rispetto all’estate, ciò non significa che la pelle non ne risulti comunque colpita, anche mentre si compie una semplice passeggiata in città. I raggi passano attraverso le nuvole e colpiscono con più forza quando meno ce lo aspettiamo e quando pensiamo di essere più al sicuro. E se un tempo si pensava al sole solo per alcuni mesi l’anno, da giugno a fine agosto circa, oggi occorre farlo sempre, poiché con l’aggravante dell’inquinamento i raggi solari sono in agguato in ogni momento.