Se un tempo la parola che più spaventava era “rughe”, oggi i parametri sono cambiati e la bellezza della pelle non si misura più o non tanto attraverso la visibilità o meno dei cosiddetti “segni di espressione”, ma dalla luminosità, dalla compattezza, dal turgore. Insomma, oggi la pelle per dirsi bella, a qualunque età, deve innanzitutto essere idratata. E l’idratazione diventa il primo gesto di cura, con qualunque tipo di pelle, secca ma anche mista. Una giusta routine skin care è dunque la base di partenza, perché se in giovane età il patrimonio di acido ialuronico (principale responsabile del turgore della pelle) è elevato, con il passare del tempo diminuisce e il processo di disidratazione è più accentuato, poiché il ricambio cellulare è più lento. Senza contare poi fattori come inquinamento e cattivi stili di vita, fumo, stress e alimentazione, che rendono il processo ancora più difficile e la pelle sempre più secca e asfittica.