Eliminare i punti neri senza schiacciarli si può con una corretta beauty routine e la maschera giusta.

“La pelle perfetta non esiste”, chiarisce la dermatologa Maria Rosa Gaviglio, “ma tutti possiamo minimizzare i pori affinando la grana della pelle e limitare così i punti neri. Il segreto è solo uno, e cioè la costanza: ogni giorno occorre fare affidamento su detergenti specifici anti impurità e, tutte le settimane, utilizzare esfolianti e maschere studiati per il problema della pelle grassa”.

Sebo e zona T

Se è vero che i pori aiutano la pelle a respirare, è anche vero che con l’avanzare degli anni si dilatano e sporcano, soprattutto su naso, fronte e mento, insomma nella parte che interessa la cosiddetta “zona T”. “Il clima, lo stress, l’età e i cambiamenti ormonali possono contribuire a rendere la pelle meno liscia e la grana meno compatta”, spiega la dottoressa Gaviglio aggiungendo come “i pori dilatati sono un problema causato da un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee che vengono attivate maggiormente, allontanandoci sempre di più dal nostro ideale di pelle perfetta. Anche i punti neri insorgono a causa di iperseborrea: questi accumuli che poi si ossidano a contatto con l’aria assumendo una colorazione scura sono la conseguenza di un viso unto e grasso e di un accumulo di stress psicofisico”.