Per coprire i primi capelli bianchi, è consigliabile rivolgersi ad una tinta naturale e senza ammoniaca, in grado di introdurre facilmente all’utilizzo dei prodotti per la colorazione della chioma

È capitato a tutte noi, prima o dopo, di scrutarsi nello specchio e all’improvviso notare (con un misto tra stupore e sgomento) un capello bianco.

Ebbene, innanzitutto è consigliabile mantenere la calma: i capelli bianchi rappresentano un passaggio obbligato per qualsiasi persona, uomo o donna che sia, e in questa prima fase non è affatto necessario ricorrere a soluzioni che agiscano in toto sulla colorazione dei capelli come per esempio la tinta permanente, un prodotto dall’azione coprente più decisa e duratura, indicato quando la chioma risulta ingrigita per buona parte.

Per coloro che desiderano coprire i primi capelli bianchi e mantenere nel contempo un colore dei capelli naturale, pieno e dinamico, infatti, è sufficiente rivolgersi a soluzioni più "soft", ovvero a prodotti naturali per la colorazione che consentano di entrare gradualmente in contatto con il mondo delle tinte per capelli.

Innanzitutto, per coprire i primi capelli bianchi, è consigliabile optare per una colorazione della stessa tonalità di partenza o al massimo di una o due tonalità più scure, così da modificare in minima parte il colore naturale della chioma. Inoltre è bene verificare che all’interno del prodotto siano contenuti degli ingredienti utili a garantire ai capelli il nutrimento necessario anche a seguito della colorazione, per ottenere così una chioma morbida, setosa e luminosa.