In genere i capelli crespi sono capelli ribelli, difficili da domare, secchi e facilmente influenzabili dalle condizioni atmosferiche: basta un po’ di pioggia o un grado di umidità più elevato del solito ed ecco che la chioma si gonfia e assume vita e forma proprie. In più, quando si dice capelli crespi non si deve pensare solo a quelli lisci, anche i ricci sono soggetti al crespo! Si presentano opachi e spenti, ruvidi e fragili. Infatti, i capelli, come la pelle, hanno uno strato protettivo, chiamato cuticola del capello, che regola i livelli di idratazione delle fibre. Quando le fibre non sono perfettamente idratate i capelli diventano secchi e crespi, il segreto è dunque idratarli a fondo per ripristinare una buona barriera idro-lipidica. È per questo che le chiome crespe sono anche poco luminose, le cuticole del capello infatti, quando sono disidratate, si sollevano e non assorbono la luce ma la riflettono, rendendo così i capelli opachi.