Pur tralasciando il movimento “no (sham)poo”, i cui esponenti non lavano i capelli con metodi tradizionali ma solo con acqua e bicarbonato o con l’aggiunta di oli essenziali, la cui efficacia è ancora tutta da dimostrare, esistono comunque molti modi per lavare i capelli senza uno shampoo tradizionale rispettandone la salute. Uno di questi è lo shampoo secco, alleato ideale quando non si ha voglia o tempo di lavare i capelli o quando si è in viaggio o in vacanza. Un prodotto usatissimo negli anni ’50 e ultimamente tornato di moda grazie anche alla suddetta tendenza no o low poo. Se vaporizzato sulle radici, infatti, deterge senza bisogno di acqua, oltre a dare volume e texture ai capelli.