I capelli grassi sono una condizione che affligge indistintamente donne e uomini che, per apparire sempre al meglio, si sentono spesso costretti a praticare frequenti lavaggi che alla lunga hanno come risultato il peggioramento della situazione. Capire le cause che stanno alla base dei capelli grassi, e utilizzare prodotti specifici non aggressivi, è senza dubbio il primo passo per porre rimedio a questa fastidiosa e antiestetica condizione.

 

Cause dei capelli grassi

 

Esattamente come nel caso della pelle, la causa dei capelli grassi è un’eccessiva produzione di sebo da parte del cuoio capelluto. In condizioni normali, il sebo è una protezione dei capelli contro agenti esterni come freddo, vento, inquinamento e batteri, ma una dieta non equilibrata, fattori ormonali e ambientali, lo stress o trattamenti troppo aggressivi o non adatti alla propria chioma possono rompere il naturale equilibrio del cuoio capelluto e, di conseguenza, far apparire i capelli sporchi, spenti e sfibrati.

 

 

Rimedi per capelli grassi

 

Per i capelli grassi esistono diversi accorgimenti che aiutano a far tornare la chioma bella e lucente, a partire da semplici abitudini di hair-care routine.

 

  • Non lavare i capelli più di 2-3 volte alla settimana. Lavare i capelli troppo frequentemente, o addirittura tutti i giorni, non fa che peggiorare la situazione ed aumentare la produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee. Cerca inoltre di non lavare i capelli sempre di sera: la pelle di notte produce più sebo, intaccando quindi l’efficacia dello shampoo appena fatto.
  • Scegli lo shampoo più adatto alle tue esigenze. Per la cura dei capelli grassi, è importante scegliere i prodotti giusti, a partire dallo shampoo che deve essere delicato e a pH neutro, per non aggredire la cute e i capelli. Prova Pure Non-Stop Coconut Water Fructis di Garnier per capelli rapidi ad ingrassarsi che, grazie alla sua formula senza siliconi e senza parabeni, fortifica e purifica cute e capelli, donando idratazione fino alle punte.
  • Massaggia il cuoio capelluto e lascia in posa lo shampoo. Per rendere l’applicazione dello shampoo più efficace, inizia massaggiando delicatamente la cute e lascialo agire per almeno 30 secondi: così i suoi principi attivi avranno modo di penetrare in profondità e di dare sollievo alla cute e leggerezza ai capelli, liberandoli dal sebo in eccesso. Inoltre, massaggiare delicatamente il cuoio capelluto è importante per riattivare la circolazione.
  • Usa acqua tiepida e risciacqua con acqua fredda. Lavare i capelli con acqua troppo calda può indebolire e danneggiare la fibra capillare. Per capelli leggeri e luminosi, utilizza l’acqua tiepida e fai l’ultimo risciacquo con un getto d’acqua fredda: in questo modo donerai sollievo alla cute e le cuticole dei capelli saranno ben chiuse e sigillate, per una chioma splendente e protetta a lungo.
  • Tieni la temperatura dell’asciugacapelli non troppo alta. È sempre meglio privilegiare l’asciugatura naturale all’aria aperta, ma quando non è possibile o le temperature non lo consentono, per non stressare eccessivamente la chioma utilizza il phon impostando una temperatura non troppo calda. L’aria calda, infatti, indebolisce la fibra capillare e irrita il cuoio capelluto già sensibile come quello dei capelli grassi.
  • Non spazzolare troppo i capelli. Spazzolare troppo i capelli può portare ad un aumento nella produzione di sebo in quanto si sollecitano le ghiandole sebacee. È anche importante scegliere un pettine a denti larghi e arrotondati in quanto i pettini a denti stretti stimolano il cuoio capelluto nella produzione di sebo.